Da visitare a Napoli, i luoghi amati da Cacciari

0

Ecco qualche informazione sui luoghi amati dal filosofo italiano

L’amore per la città partenopea del filosofo Massimo Cacciari non è una novità. Più e più volte il filosofo ha condiviso con il pubblico i suoi pensieri circa i mutamenti dalla città.

Nel corso dell’intervista pubblicata il 5 gennaio 2021 sul Corriere della Sera, non è mancata l’occasione per dichiarare ancora quanto questa città sia fascinosa e ricca di luoghi da scoprire e riscoprire, da turisti o da abitanti affezionati. Prima di un serrato botta e risposta con la giornalista sui luoghi da visitare di Napoli, si mettono da parte in poche battute i luoghi comuni sulla città, belli o brutti che siano.

 

La Napoli di Cacciari

Ecco qualche informazione in più su alcuni dei luoghi di Napoli nominati da Massimo Cacciari  durante l’intervista di Beba Marsano per il Corriere della Sera (da cui sono tratti gli estratti).

 

Un emblema di bellezza
«Quando dal borgo attorno a Castel dell’Ovo alzi lo sguardo, dritto, verso Castel Sant’Elmo e poi lentamente lo giri fino alla vetta del Vesuvio…».

 

Il capolavoro che vale un viaggio
«Le Sette opere della Misericordia di Caravaggio al Pio Monte della Misericordia, in via dei Tribunali. Gli angeli rotolano giù dai loro cieli, innamorati della bellezza tutta terranea della giovane che disseta offrendo il suo seno»

  • Oltre al  Le Sette opere della Misericordia al Pio Monte della Misericordia, è possibile ammirare un’altra famosa opera di Caravaggio a Palazzo Zevallos, in via Toledo.

 

Il museo del cuore
«La Certosa di San Martino. Spazi aperti da ogni lato, che attraversi per guardare fuori, alla città, verso il mare. Ogni oggetto al suo interno prende il volo».

  • La certosa di San Martino, accanto al maestoso Castel Sant’Elmo, si trova nella parte collinare della città, facilmente raggiungibile con la metropolitana o in funicolare.

 

L’angolo da (ri)scoprire
«Quello che ri-scopro ogni volta e dove cerco sempre di trovare il mio albergo: tra piazza Bellini, dove prendo il caffè, attraverso Port’Alba a piazza Dante. Il luogo dove eroicamente resistono i librai, e dove ricordo sempre il mio amico Mario Guida, il loro principe».

  • La vita di piazza a Napoli è molto sentita! Piazza Bellini e piazza Dante sono solo alcune delle piazze che si possono attraversare visitando il centro storico della città.
Share.

Comments are closed.