Castel Sant’Elmo e Certosa di San Martino, cosa vedere, orari, biglietti

0

Castel Sant’Elmo è uno dei 7 castelli di Napoli. Si trova al Vomero, dove puoi vedere il più bel panorama della città! Accanto, c’è la Certosa di San Martino, un’altra attrazione da non perdere.

Scopri cosa visitare, come arrivare, orari e il costo dei biglietti.

La storia di Castel Sant’Elmo inizia nel 15° secolo. A quell’epoca, la fortezza venne costruita sui resti di un’antica chiesa votata a Sant’Erasmo, da cui il nume Elmo del Castello. Il castello è stato voluto da Roberto d’Angiò che ne decise l’importante posizione strategica.

Due secoli dopo, sotto il vice-re Pedro di Toledo – già protagonista della storia di via Toledo, il castello ha acquisito la sua forma insolita di stella a 6 punte, inglobando l’antica costruzione precedente. Divenne così una delle cittadelle più importanti del reame.

Le sue celle sono state utilizzate fino agli inizi degli anni ’60 per imprigionare famosi personaggi come Tommaso Campanella, dal 1604 al 1608 e i rivoluzionari della Repubblica napoletana agli inizi del 19esimo secolo.

L’auditorium di Castel Sant’Elmo è spesso sede di concerti di musica classica e contemporanea ed eventi. Il castello si presta ad eventi più importanti, come mostre di arte contemporanea temporanee, ad eventi più frivoli come aperitivi.

Cosa vedere a Castel Sant’Elmo

La struttura medievale di Castel Sant’Elmo è già una buona ragione per visitare questo enorme castello. Grazie alla sua altitudine, Castel Sant’Elmo offre la possibilità di godere di un panorama che vale la visita. Il riferimento da annotare per osservare il panorama è piazza d’Armi.

Oltre a poter visitare tantissime sale e la chiesa di Sant’Erasmo, il castello ospita il Museo di Novecento. Lì, è possibile visitare la collezione di arte contemporanea allestita nelle antiche stanze.

Questo castello di Napoli ha anche numerose aree all’esterno.

Consultando la pannellistica disponibile anche in braille e le mappe capirete quanto è strategica la posizione in cui vi trovate e imparerete a scorgere le isole vicine al golfo di Napoli!

La Certosa di San Martino

Proprio accanto a Castel Sant’Elmo vi è un’altra attrazione di Napoli da visitare. La Certosa di San Martino è un altro dei monumenti di Napoli dovuto a Carlo d’Angiò.

La costruzione del monumento, affidata ai certosini, durò dal 1325 al 1368. Qualche secolo più tardi, Pedro di Toledo la rinnoverà secondo i canoni barocchi, lasciando poco del passato gotico di questo edificio.

Con l’occupazione dei francesi a Napoli ed altri complessi eventi storici, la certosa ha progressivamente smesso di essere un monastero. Il 1867 è l’anno in cui, per volontà di Giuseppe Fiorelli, la certosa diventa Museo Nazionale di San Martino.

Cosa vedere alla Certosa di San Martino, Napoli

  • La chiesa della Certosa di San Martino è un piccolo museo di scultura e pittura napoletana di opere del 17° e 18° secolo.
    Guardando attentamente ognuna delle sei cappelle della Chiesa della Certosa di San Martino, è possibile scorgere sculture di Sanmartino e il pavimento policromo di Cosimo Fanzago.
    Nella sacrestia della chiesa, potete vedere quadri di Luca Giordano e Stanzione e una Pietà di Ribera.

  • La Pinacoteca della Certosa di San Martino di Napoli è composta di diverse sezioni:
    – pittura e scultura napoletana del 19esimo secolo;
    – immagini e ricordi della città (dal periodo della dominazione degli Angiò a quello dell’Unità di Italia);

  • L’appartamento del Priore
    Oltre a poter ammirare gli interni dell’appartamento del Priore, le cui ricchezze sono andate perdute con l’occupazione francese, da queste sale è possibile vedere anche i giardini della certosa.

Castel Sant’Elmo e Certosa di San Martino, come arrivare, orari e biglietti

L’indirizzo del castello è via Tito Angelini 22.

Gli orari di visita di Castel Sant’Elmo sono dalle 8.30 alle 18.30, tutti i giorni.

Il costo del biglietto di ingresso al castello è di 5 euro ma spesso è possibile avere una riduzione o biglietti gratuiti se appartenenti a categorie come giornalisti, insegnanti, studenti. Si possono acquistare anche i biglietti online.

Il castello e la certosa di San Martino sono al Vomero. Ci si può arrivare con la metropolitana linea 1, scendendo alla stazione Vanvitelli, oppure con la funicolare in partenza da piazza Augusteo. Dal Vomero, è possibile arrivare a Castel Sant’Elmo e alla Certosa a piedi.

Share.

Comments are closed.