Visitare Napoli da casa a Pasqua

0

Ti piacerebbe visitare Napoli da casa? Durante la Settimana Santa, la società della Regione Campania per la valorizzazione e promozione dei Beni Culturali propone una serie di tour virtuali di Napoli e dintorni.

Ecco quelli da non perdere per visitare Napoli da casa.

Eventi online per visitare Napoli da casa durante la Settimana Santa

  • Venerdì 10 aprile, I crocifissi più antichi
    I crocifissi più antichi è il titolo del tour religioso durante cui sarà possibile accedere virtualmente alla chiesa di San Domenico Maggiore di Napoli, al Duomo di Benevento, al Duomo di Mirabella Eclano (AV). In questo caso, l’appuntamento è su artecard.it

  • Sabato 11 aprile, ore 19, “Il Sabato con Viviani”
    Il sabato con Viviani è un programma pensato per ricordare la figura di Raffaele Viviani, attore e poeta, scomparso 70 anni fa. Grazie al progetto Scabec, la serie di palcoscencici virtuali le cui esibizioni sono dedicate a Raffaele Viviani, sono visibili sui canali social dell’iniziativa. Evento Facebook de Il Sabato con Viviani

Visitare Napoli da casa, tutti i giorni

  • Lezioni di storia festival.
    Il festival dedicato alle lezioni di storia si svolge solitamente al Teatro Bellini. Dato il periodo di chiusura, gli interventi svoltisi al festival ideato da Editori Laterza, Scabec e Teatro Bellini sono ora proposti sul canale youtube di Lezioni di Storia Festival.

  • Un altro evento disponibile tutti i giorni è “Canta Suona e Cammina”. Ogni settimana viene pubblicato sui canali social dell’iniziativa un video-racconto riguardante 300 ragazzi di 7 bandi, seguiti a distanza dai loro maestri di musica e tutor. “Canta suona e cammina” permette di seguire le prove e la riuscita dell’esecuzione dei brani assegnati agli aspiranti musicisti.

  • Tutti i giorni è possibile accedere al tour virtuale gratuito del Museo archeologico nazionale di Napoli, uno dei patrimoni artistici e culturali più importanti della città.
    Il tour permette di esplorare gli interni del museo e di focalizzarsi sui dettagli delle tante opere presenti al Museo. In più, la piattaforma Google Arts&Culture propone diversi percorsi da seguire per osservare le collezioni da un altro punto di vista.
Share.

Comments are closed.