KENE/Spazio, Mohamed Keita al MANN

0

KENE/ Spazio è la mostra di Mohamed Keita al MANN dal 22 ottobre al 30 novembre.

Il progetto espositivo, ideato dall’artista Mohamed Keita, unisce diverse città italiane. Infatti, KENE/Spazio giunge a Napoli dopo la tappa presso il Centro per l’arte contemporanea “Luigi Pecci” di Prato; il “tour” dell’esposizione proseguirà, poi, a Roma e Milano.

 

Kene al MANN

La mostra nasce da un particolare viaggio umano ed artistico del fotografo Mohamed Keita che proviene dalla Costa d’Avorio ed arriva nel 2010 a Roma, come rifugiato politico. La fotografia diventa presto una professione che Keita decide di condividere con gli altri: l’arte si configura, infatti, come strumento di ricerca urbana e mezzo di trasformazione sociale.

 

Nasce così KENE (in Mandingo significa Spazio), un vero e proprio progetto di vita e conoscenza, che riporta Keita a Bamako (Mali), con l’obiettivo di creare uno spazio dove i ragazzi possano imparare la fotografia: da qui i presupposti per valorizzare nuove forme di apprendimento e crescita culturale.

 

“Lo Spazio di interazione del MANN è il mondo e il nostro Istituto vuole esserne un osservatorio privilegiato. Per questo, l’occhio fotografico di Keita ci offre uno spaccato altro dell’Africa, madre dell’uomo, favorendo l’integrazione, la contaminazione, il meticciato, le voci dei vinti: tutti valori che ci stiamo sforzando di far riemergere dall’analisi del mondo antico, troppo spesso censurato dal linguaggio di chi ha detenuto il potere” Paolo Giulierini, direttore del MANN

 

Il racconto di KENE comprende cinque fotografie di Mohamed Keida e circa 50 immagini realizzate dai suoi giovani studenti in Mali.

Con i suoi progetti fotografici Mohamed Keita ha ormai acquisito notorietà internazionale: suoi scatti sono stati esposti anche in prestigiose occasioni a Roma, Londra, Venezia.

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli è tra le attrazioni imperdibili della città. Oltre alla collezione permamente, propone spesso temporanee di rilievo come nel caso di questo evento.

Share.

Comments are closed.