Capodimonte, documentario con Roberto Nicolucci

0

Roberto Nicolucci è la guida del documentario online su Capodimonte, in occasione della giornata dei musei 2020.

Un documentario, una visita virtuale completa, approfondita e di grande qualità è il risultato di un lavoro svolto durante il lockdown che ha consentito di fare un viaggio tra la Reggia, la Pinacoteca e il bosco dei miracoli utilizzando telecamere in alta definizione, droni e quanto la migliore tecnologia può mettere a disposizione per l’arte.

Un progetto prodotto dall’Università Mercatorum, in collaborazione con il Ministero per i beni e le attività culturali (Mibact) e il Museo di Capodimonte, reso possibile grazie alla visione lungimirante del direttore del museo Sylvain Bellenger e al critico Roberto Nicolucci, dell’Università Mercatorum.


“La Reggia sulla collina napoletana di Capodimonte: massima pinacoteca meridionale oltre che uno dei grandi musei del mondo per qualità e quantità di cose. Raccontiamo di uomini e oggetti, di quadri e sculture, di trasporti, allestimenti e giardini; abbiamo salutato Masaccio, Caravaggio, Simone Martini, Bellini e altri grandi maestri; siamo passati da un salone da ballo a una sala da pranzo e di rappresentanza. Alla vista di alcuni tra i capolavori della storia dell’arte, abbiamo alternato una passeggiata nell’immenso parco che circonda la reggia”.


Capodimonte, il documentario online

Nella Giornata internazionale dei Musei e a pochi giorni dal 63° compleanno del Museo viene pubblicato il documentario nel quale fra i tanti capolavori si potranno vedere La Crocifissione (1426) di Masaccio (1401-1428), Il misantropo (1569) e La Parabola dei ciechi (1569) di Pieter Brueghel il vecchio (1525-1569), Ercole al bivio tra la virtù e il vizio di Annibale Carracci (1560-1609), il Cristo flagellato alla colonna di Caravaggio (1570-1610), e ancora la sezione contemporanea con il Grande cretto nero (1978) di Alberto Burri (1915-1995).

Un documentario di circa 20 minuti che sarà disponibile sul sito web e sui social del museo di Capodimonte e dell’Università Mercatorum e che consentirà allo spettatore di conoscere la Reggia progettata dall’architetto Giovanni Battista Medrano, attraversare l’immenso parco che circonda la Reggia e che è il polmone di Napoli, oltre che l’apice dell’arte dei giardini nel secolo dei lumi.


In questi mesi di contenimento domestico, in realtà noi non abbiamo fatto altro che viaggiare condividendo emozioni e informazioni. Volti e paesaggi, strade e contrade, balconi e musei, spiagge e panchine vuote, pievi di campagna e cattedrali: questo (e moltissimo altro) ci è entrato in casa da ogni schermo, come in uno scenario da quadro futurista. E così molti di noi hanno scoperto, obbedendo a una nuova strategia dell’attenzione, un paese indicibilmente bello che ci illudevamo di conoscere ma che avevamo sfiorato. L’Italia. Quella che si vedrà nel documentario sarà una visita spartita tra ragione e sentimento, natura e artificio.

Roberto Nicolucci
Share.

Comments are closed.