Torna la canzone napoletana, 19 e 20 giugno 2020

0

Questo weekend sarà dedicato alla canzone napoletana. In particolare, alle canzoni che scandirono la ripartenza dopo la Seconda guerra Mondiale. A partire da venerdì 19 giugno, la sala concerti di Piazza Museo riprenderà l’attività live.

Nulla è stato lasciato al caso in questo evento dedicato alla musica napoletana:

“Proporremo quei brani che aiutarono i napoletani a superare il trauma bellico accompagnandoli verso il boom economico. È una scelta artistica che vuole essere anche un auspicio per il futuro della musica a Napoli”. Mimmo Matania e Pasquale Cirillo, Napulitanata,

 

Storie di una ripartenza – La Canzone Napoletana nel dopoguerra” è il titolo dello spettacolo incentrato sulle canzoni napoletane composte tra il 1944 e il 1959 che andrà in scena il 19 e il 20 giugno.

Da “Munasterio ‘e Santa Chiara” a “Tu vuò fa’ l’americano”, lo spettacolo comprende alcune delle pietre miliari della canzone napoletana: Simme’e Napule, paisà, Anema e core, Luna rossa. Ed ancora Malafemmena, Io, mammeta e tu, Chella llà, Strada ‘nfosasenza dimenticare ‘O sarracino e Caravan Petrol.

A interpretare queste canzoni care al popolo partenopeo saranno Manuela Renno e Pasquale Pirolli mentre spartiti e materiali d’epoca in esposizione sono degli studiosi Ciro Daniele e Antonio Raspaolo.

L’appuntamento è alle ore 21 sia venerdi 19 giugno che sabato 20 giugno, 2020. L’evento si svolgerà presso Napulitanata, in piazza Museo Nazionale 10 e 11. L’allestimento della sala rispetta tutte le prescrizioni di sicurezza per contrastare la diffusione di COVID-19. Infatti, per l’ingresso è necessaria la prenotazione online. Una volta all’interno, bisognerà mantenere la distanza di almeno un metro tra un posto e l’altro. A disposizione degli ospiti ci sarà materiale igienizzante per le mani.

Per assicurare il rispetto di tutte le norme di sicurezza necessarie, presso la sala concerti ci sarà anche un Covid manager: una persona dello staff che si occuperà di supervisionare che tutti siano al sicuro.

Share.

Comments are closed.