Maggio dei monumenti 2020, eventi teatro

0

Il Maggio dei monumenti 2020 a Napoli si svolgerà online. Gli eventi saranno accessibili al pubblico tramite la pagina facebook dell’Assessorato alla cultura e l’account instagram.

Ecco gli eventi di teatro che si svolgeranno dal 2 al 31 maggio 2020 per il Maggio dei monumenti.


Maggio dei monumenti, eventi di teatro

  • Il processo a Giordano Bruno
    Reading dal testo di Vincenzo Spampanato “Vita di Giordano
    Bruno”:
    1) L’arresto; 2) il processo; 3) La morte.
    I brani saranno letti dall’attore Orazio Cerino. A cura del Teatro dell’osso

  • La religione da Giordano a Eduardo De Filippo
    con Renato di Meo e Imma Russo a cura di Agorà Arte

  • Una fantastica
    Dialogo teatrale di Paolo Do e Salvatore Lacagnina

  • Roberto Azzurro, Ortensia Teatro – rassegna di monologhi su Giordano Bruno recitati da tre personaggi in tre epoche e luoghi
    diversi
    1) NAPOLI – 1972: CINEMA ARISTON
    2) LONDRA – 1583/85
    3)ROMA – 17 FEBBRAIO 1600

  • TeatrInGestAzione – STREAM
    Rassegna di interventi di natura speculativa
    Un progetto di TeatrInGestAzione, in dialogo con la Co.R
    (Comunità di Ricerca di Altofest)
    Conversazioni atipiche, differite in uno spazio virtuale e ipnotico.
    Folgoranti flussi di pensiero tra un compositore, un filosofo, una
    poetessa e uno storico dell’arte. Tre appuntamenti per riflettere
    insieme su spazi abitati e poetiche dell’immaginario, forme di un
    ideale abitare futuro.

  • Rosaria De Cicco in Infiniti centri rassegna di monologhi:
    Il rogo di Elisabetta Fiorita, Il confusissimo secolo di Aldo
    Masullo, Lucia, Marta, Vittoria: Le donne nel Candelaio
    dal Maschio angioino e dal Convento di San Domenico Maggiore
    (Chiostro e sala del Capitolo)

  • Performance di teatro e musica che mostrano la vita di
    Giordano Bruno ambientate a villa Bruno a cura di FULVIO
    FRATTASIO “Centro Studi Giorgio La Pira “ APS

  • La resistenza degli abbracci
    Monologo teatrale scritto ed interpretato da Enrico Vulpiani

  • Il Candelaio ovvero Le donne salveranno il mondo
    Rassegna di tre lezioni spettacolo in cui le ‘cuntastroppole’
    entrano nelle maglie del testo bruniano ripercorrendo la figura
    della narratrice di area campana e il suo rapporto con l’uditorio,
    dal ‘600 ai giorni nostri a cura di Alessio Avallone – Le
    cuntastroppole

  • Tre volte per amore
    Rassegna di teatro e letteratura nella quale si indagano i tre
    principi cardine del pensiero di Giordano Bruno nelle pagine di tre
    grandi autori partenopei. Erri De luca, Raffaele La Capria e
    Maurizio de Giovanni: tre voci diverse e potenti, tre accenti che
    riecheggiano le polifoniche sonorità della nostra città. Tre testi che
    sembrano scritti per essere recitati, declinando mirabilmente
    quelle tre parole che segnano il passo al cammino della speranza.
    A cura de Il Pozzo e il pendolo

  • Giordano Bruno: la visione contro le catastrofi
    Performance video di F. Afro de Falco e reading dell’attrice
    Annalisa Direttore realizzate in luoghi storici e monumentali di
    Napoli a cura diFrancesco Afro de Falco

  • SULLE STRADE DI BRUNO
    rappresentazione di teatro in strada ispirata alla figura ed alla
    storia di Giordano Bruno dal vivo nelle strade che egli stesso
    calpestò.
    Regia: Margherita Romeo con: Antonio De Rosa, Margherita
    Romeo, Fabio Rovere (musiche dal vivo). A cura di Ulderico
    Dardano

  • LA SCENA DELLE DONNE, IN CARNE ED OSSA
    un progetto speciale con le parole di Giordano Bruno
    Ideazione e cura: Marina Rippa per f.pl. femminile plurale
    Riprese video, foto e montaggio: Sara Petrachi / KontroLab
    Con 19 donne del progetto La scena delle donne, percorsi teatrali
    con le donne a Forcella.

  • Teatri Associati di Napoli presenta un racconto in tre tappe
    che prova a tenere insieme il tema della manifestazione,
    “Giordano Bruno e il suo pensiero eretico e visionario” con la
    percezione di vita sospesa che misuriamo in questi giorni. Siamo
    partiti da due elementi su cui articoleremo il processo di
    costruzione artistica: la gravità, nella sua accezione di legge fisica
    che permette ai corpi di legarsi alla terra e di complessità fatta da
    certezze e dubbi e il luogo, nella sua definizione di spazio fisico e
    di territorio dell’anima.
    Il progetto sarà realizzato in collaborazione con Ass. Interno5 con
    la direzione artistica di Vincenzo Ambrosino, Hilenia De Falco,
    Lello Serao, , Antonello Tudisco e con la partecipazione in video
    di: Sara Lupoli (danzatrice), Nyko Piscopo
    (danzatore/coreografo), Luca Saccoia (attore), riprese e
    montaggio video Francesco Mucci.
Share.

Comments are closed.