Il Tesoro di San Gennaro

0

Il Tesoro di San Gennaro è una delle collezioni di gioielli più preziose al mondo. Si tratta di un tesoro composto da una collezione di gioielli donate al Santo Patrono di Napoli e di proprietà non della curia ma degli abitanti della città.

Il Tesoro di San Gennaro è conosciuto in tutto il mondo per il suo sfarzo. Secondo alcuni, regge il confronto con i gioielli della corona britannica e con quello degli zar russi. Ecco quali sono i pezzi più celebri e le informazioni per visitare il museo dedicato al Tesoro.

 

I pezzi più famosi della collezione di San Gennaro

Sebbene il Tesoro di San Gennaro sia conosciuto nella sua interezza, ci sono alcuni pezzi della collezione che spiccano. Tra questi, il più importante è la mitra vescovile.

La mitra gemmata di San Gennaro è l’oggetto più prezioso al mondo. Composta con 198 smeraldi – simbolo della conoscenza, 168 rubini – simbolo del sangue di San Gennaro Martire e 3328 diamanti, le pietre più durature, pesa circa 18 kg.
Nel 1712, la mitra fu commissionata dalla Deputazione del Tesoro di San Gennaro all’orafo napoletano Matteo Treglia che, collaborando con altri 50 artigiani, la consegnò dopo un anno.

Un altro pezzo celebre della collezione del Tesoro di San Gennaro è la collana realizzata dal 1679 al 1929. È il simbolo di 250 anni di storia. 250 anni durante i quali re e regine hanno portato avanti il compito, commissionato a Michele Dato, di creare un ornamento per il Busto di San Gennaro. Inizialmente la collana realizzata da Michele Dato venne ritenuta troppo povera per essere accostata al Busto del martire – così, negli anni il gioiello si è arricchito sempre più.

 

Come vedere il Tesoro di San Gennaro

La collezione dei gioielli di San Gennaro è visibile negli ambienti del Museo del Tesoro di San Gennaro. Il museo si trova in via Duomo 149, dalle ore 9 alle ore 16 il sabato e il venerdì.

Share.

Comments are closed.