I tour di Mimma

BENVENUTI!

Mi chiamo Mimma Macrì sono nata e cresciuta a Napoli, e lavoro come guida turistica abilitata dalla Regione Campania da oltre 25 anni.

Le tante giornate trascorse finora sul territorio in compagnia di clienti italiani e stranieri mi hanno aiutato a vedere ogni quartiere, monumento e sito archeologico con occhi diversi, svelandomi ogni volta dettagli insoliti e preziosi.

I Greci furono i primi ad innamorarsi della Campania, sbarcando ad Ischia e spostandosi pian piano sul litorale, fondando nuove polis a Cuma, a Pozzuoli, a Napoli. La loro impronta è ancora riscontrabile nel materiale di cui è composto il tessuto urbano, in alcune forme del dialetto locale, negli usi e costumi popolari. Dalle nostre coste furono poi attratti i Romani, che contribuirono allo sviluppo urbanistico territoriale costruendo aule termali per la cura del corpo, teatri, anfiteatri e tutto ciò che potesse rendere più piacevole la vita.

La cura delle anime, invece, fu affidata dagli Angioini alle molteplici chiese ed istituti religiosi eretti in città ed in provincia, affiancati dalle fabbriche aragonesi successive ed in parte chiusi per sempre in epoca borbonica, quando la corsa agli armamenti contro i nuovi invasori francesi depauperò i monasteri dei loro tesori più preziosi. Tutto cambierà con l’Unità d’Italia: Napoli, per secoli capitale di un regno, andrà lentamente in letargo, aspettando una nuova ribalta che sembrerà possibile con la costruzione della nuova Stazione Marittima per le spedizioni in Etiopia, e che invece naufragherà inesorabilmente nel dopoguerra. Ciò nonostante, il popolo operoso non si lascerà sconfiggere da quello che sembra un destino ineluttabile, e tornerà a costruire dal nulla un’economia locale, ma soprattutto a celebrare la vita in tutte le forme possibili.  

Sono poche le città nelle quali stupirsi di tutto, e Napoli è una di queste: nobile e selvaggia al contempo, ricca di chiaroscuri nell’ampiezza delle sue piazze e nella spigolosità dei suoi vicoli, impotente nella sua urbanizzazione tra due vulcani che la condanna ad uno stato di sospensione infinita. Ciò che conta, a Napoli, è vivere con gioia il presente, ed è questo che rende la città così vivace ed ammalia chi, attratto dalle vicine Pompei Ercolano o dalle isole, scopre anche in città il fascino di una realtà millenaria.

Siete pronti a condividere queste emozioni? Vi aspetto!!

mann etruschi

Gli Etruschi e il Mann

Visita guidata, di circa 2 ore, alla mostra del Mann sugli Etruschi, con approfondimento di…

borgo santa lucia tour napoli

Il borgo di Santa Lucia

Visita guidata, della durata di circa 2 ore, al quartiere di s. Lucia. Parleremo dell’essenza…